Pd: Coop ad Ammeto e piscina coperta all’Arco

Pd: Coop ad Ammeto e piscina coperta all’Arco

Il direttivo del circolo “Marsciano Centro” del Pd si è espresso a favore della realizzazione del nuovo centro commerciale di Ammeto. O meglio, i cinque sei interventi favorevoli non hanno avuto dubbi sulla richiesta della Coop di spostarsi dall’Arco ad Ammeto. Ad illustrare lo stato dell’arte hanno provveduto il sindaco Todini e il capogruppo Ceccarelli.

Per quanto riguarda la lottizzazione di Ammeto (edificabile da Prg sin dalla metà degli anni 90) è stata ribadita la necessità di avere massime garanzie che la variante rispetti le prescrizioni e le attenzioni già espresse dalla Commissione comunale per la Qualità Ambientale e del Paesaggio nel rilascio del proprio parere favorevole riservando particolare attenzione al tema della viabilità in quell’area particolarmente sensibile della città.

Per quanto riguarda gli aspetti commerciali è stato ricordato che l’iter autorizzativo è oggi competenza di un’apposita Conferenza dei Servizi fra gli Enti interessati (art 18 LR 24/99) e che questa materia è ormai disciplinata (ed in gran parte liberalizzata) dalle varie normative nazionali e regionali.

Particolare attenzione è stata data al futuro del centro commerciale L’Arco. A tal proposito è stato sottolineata la possibilità di avere un progetto “contestuale” ed “esigibile” per la riutilizzazione degli attuali locali della Coop “che consenta davvero un primo significativo rilancio del Centro Arco unitamente ad un più ampia riqualificazione dell’area Carlo Marx riprendendo, ed aggiornando, le progettazioni già presentate in occasione dei bandi Puc, poi tagliate dai finanziamenti”.
Su questo punto è stato rilevato con interesse che tra Coop e i privati proponenti l’investimento sia stato già sottoscritto un contratto che impegna questi ultimi a “progettare e commercializzare” un impianto sportivo polivalente comprendente una piscina coperta ed altri servizi legati alla salute ed alla pratica sportiva e che è già stato presentato un progetto preliminare alla Commissione per la qualità architettonica e del paesaggio ed è in fase di elaborazione un progetto definitivo e di dettaglio. A questo si è aggiunta, da parte di Coop, la disponibilità al mantenimento di uno spazio commerciale alimentare all’interno dello stesso Arco anche attraverso la fornitura di servizi e supporto ad attività intraprese da terzi.

Il Pd, è stato detto, continuerà a seguire con la massima attenzione questa vicenda nell’interesse generale dei cittadini marscianesi non lasciando spazio a interessi particolari o strumentalizzazioni elettorali, così come si impegnerà affinché i problemi vengano adeguatamente affrontati con un approccio serio, motivato, giuridicamente sostenibile e soprattutto proiettato al bene della città cercando di offrire alla comunità occasioni di rilancio, opportunità di nuova crescita attraverso nuovi servizi.