Piazza Karl Marx diventa un cantiere: la fine dei lavori entro gennaio

Piazza Karl Marx diventa un cantiere: la fine dei lavori entro gennaio

Un cantiere destinato a diventare una nuova piazza. È quello che si è aperto lo scorso 15 luglio su metà piazza Karl Marx e che rappresenta un’altra tappa della riqualificazione del centro di Marsciano. Il secondo stralcio del piano urbano complesso prevedeva infatti proprio l’intervento sull’area di fronte al centro commerciale L’Arco. Un’opera suddivisa in due stralci, rispettivamente di 350 e 150 mila euro, tutti provenienti da contributi regionali. 

Con il primo stralcio si interverrà su 4 mila metri quadrati, mantenendo l’attuale destinazione d’uso a parcheggio della piazza con una rimodulazione delle aree adibite alla sosta e l’ottimizzazione della viabilità interna. Sul resto della superficie ci sarà un intervento di ribitumatura. Sarà poi realizzata un’ampia piattaforma lastricata con il porfido recuperato dalla vecchia pavimentazione del centro storico. Per quanto riguarda il verde,l’attuale alberatura che divide in due la piazza sarà sostituita e ampliata con nuove piante, distribuite in aiuole spartitraffico che delimitano l’area parcheggio dalla viabilità circolare intorno alla piazza. L’intervento riguarderà anche sottoservizi, fibra ottica e illuminazione. Il secondo prevede invece la riqualificazione della zona più ad est della piazza e dell’area antistante la ex scuola D’Annunzio.

“Sono lavori che per essere ultimati, come gran parte dei lavori pubblici, hanno bisogno di 180 giorni contrattuali” – dice l’assessore ai lavori pubblici Gionata Moscoloni. “Contiamo quindi di poter restituire la piazza ai cittadini per fine gennaio (condizioni meteo permettendo). Nel complesso i lavori del Puc rappresentano l’ultimo tassello di una serie di importanti interventi all’interno del piano urbano complesso che grazie alla sinergia tra amministrazione comunale e Regione. Interventi che hanno permesso di riqualificare completamente il centro urbano di Marsciano”.