Presentata la candidatura di Massoli, al via gli incontri

Presentata la candidatura di Massoli, al via gli incontri

E anche l’attuale maggioranza ha presentato il proprio candidato per le prossime elezioni amministrative di Marsciano: dopo la minaccia di strappi, la richiesta di maggior confronto, tutto è rientrato ed il PD, in modo unitario, ha candidato Stefano Massoli come successore di Alfio Todini.

Saranno 3, al momento, le liste ad appoggiarlo: quella del Partito Democratico, quella di RicreAzione, una lista nata dai giovani del centrosinistra e quella di + Marsciano, riconducibile a Cristiano Costantini, per una vita in Forza Italia, candidato “civico di centrodestra” alle ultime amministrative ed ora dentro alla coalizione di centrosinistra.

Rispetto all’attuale quadro mancano sia i socialisti che Proposta Marsciano nella coalizione; PM è in forte difficoltà sull’individuazione di un candidato a sindaco mentre i socialisti stanno ancora decidendo da quale parte stare, se con le liste civiche che appoggiano Carlo Cavalletti, oppure con il centrosinistra guidato da Massoli: e non è per nulla escluso che possano nascere due liste socialiste a Marsciano.

“Un nuovo futuro per Marsciano può nascere se tutti insieme sapremo costruire un progetto di governo credibile che sappia tenere insieme visione e concretezza, prospettive e quotidiano, esperienza e innovazione”; queste le parole del candidato del centrosinistra di Marsciano Stefano Massoli con le quali ha dato il via alla campagna elettorale in vista delle elezioni amministrative del 26 maggio, durante l’incontro pubblico di giovedì 21 marzo, presso il Centro Commerciale di piazza Karl Marx.

“La nostra squadra – ha proseguito – ha già un bel gruppo di persone capaci e pronte a confrontarsi con tutti i cittadini. Presto se ne aggiungeranno delle altre altrettanto motivate e determinate a mettersi a disposizione della comunità con spirito di servizio per migliorare la qualità della vita della nostra città e del nostro territorio”.

Questa candidatura va, di fatto, a ricucire una spaccatura vecchia di 10 anni, dopo quelle primarie fra Todini e Massoli che videro vincere il sindaco uscente di Marsciano nei confronti dell’attuale candidato (54% contro il 46%); pochi mesi dopo quelle primarie Massoli fu il candidato del Pd alle provinciali ma nel centrosinistra all’epoca ebbe la meglio Bertini e per la prima volta il “fu Partito Comunista” non riuscì ad esprimere un proprio candidato marscianese in consiglio provinciale; era evidente che qualcuno, da dentro al Pd, aveva remato contro Massoli; il rientro con ruoli nel partito avviene nel 2013 quando viene eletto segretario dell’Unione Comunale.

Dopo la presentazione ufficiale alla città, iniziano gli incontri con i cittadini sul territorio, di Stefano Massoli, candidato sindaco del centrosinistra di Marsciano. Primo appuntamento giovedì 28 marzo alle ore 21.00 a Castiglione della Valle, nei locali de ‘Il Faro’ in Via dello Sport. “Ascolto e confronto sulle idee per il territorio” il tema dell’incontro che dà il via alla campagna elettorale della coalizione che sostiene Massoli. Seconda tappa sabato 30 marzo a Marsciano, alle ore 16.30 al Centro Sociale L’Incontro, in piazza Karl Marx, per un confronto con i pensionati del capoluogo.

 

COMMENTS

DISQUS: 0