Proiezione evento per la Giornata Internazionale della Donna

Proiezione evento per la Giornata Internazionale della Donna

“SENZA ROSSETTO è una raccolta di testimonianze di donne che andarono a votare per la prima volta nel 1946. Il progetto vuole raccontare l’importanza simbolica e politica che il voto, vissuto come concessione o conquista o naturale conseguenza dei tempi, come diritto o dovere, ebbe sulla percezione di sé ed è costruito attraverso le storie personali ed intime di Elena, Marisa, delle gemelle Silvia e Monalda, di Luigina, di Angela e di altre ancora, volto a riattivare i ricordi sul passato e sul clima di un’epoca – la dittatura, la guerra, l’antifascismo, la libertà raggiunta – e ad innescare riflessioni sul presente e sul futuro che ancora le attende.”

Questa è la presentazione che le registe Silvana Profeta e Emanuela Mazzina fanno del loro film “Senza Rossetto”, che sarà presentato giovedì 7 marzo, presso il Cinema Teatro Concordia Marsciano , dalle associazioni Sequenze Frequenze e Società delle Estranee (col patrocinio e in collaborazione con il Comune Di Marsciano , il Comune di San Venanzo e Unitre Marsciano ) alla vigilia della Giornata Internazionale della donna.
Come raccontano le stesse protagoniste, essere senza rossetto era un requisito fondamentale, poiché se la scheda fosse stata in alcun modo macchiata sarebbe stata invalidata. “L’importanza di quel voto, in quel momento non l’ho capita come la capisco adesso”, afferma una delle intervistate. Il documentario, infatti, mette a confronto donne diverse con vite differenti, distanti per classi sociali e luogo di appartenenza, per ideali e visioni del mondo, ma in relazione reciproca e dinamica le une con le altre, che diventano fonti della memoria popolare e del discorso orale sulla storia del Novecento.

“Ci auguriamo una grande partecipazione specialmente da parte di giovani studentesse e studenti perché, oggi più che mai, è importante fare esercizio di memoria e tenere presente la lunga e faticosa strada che le donne hanno fatto per la conquista dei loro diritti – diritti che, nonostante appaiano come conquiste definitive, in realtà vanno sempre difesi nella gratitudine verso le generazioni che ci hanno precedute/i” affermano le organizzatrici e gli organizzatori dell’evento.

Le proiezioni (alle ore 18.30 e 21.30) saranno ad ingresso libero e saranno accompagnate da un interessante intervento di approfondimento delle registe, collegate in videoconferenza con il Cinema Concordia.

COMMENTS

DISQUS: 0