Qualifiche Botti piccole: Ammeto in “pole”

Qualifiche Botti piccole: Ammeto in “pole”

E arrivò il giorno in cui anche i ragazzini poterono assaggiare il gusto della competizione tra Rioni. Due “spingitori” e una botte possono fare grandi cose in giro per Marsciano: tipo far rivivere il paese, il centro, almeno per una notte. Poi il giorno dopo tutto come prima: fino alla sera, quando si riparte con la sfida.
Una bella iniziativa quella del Palio delle Botti Piccole perché non cambia solo l’oggetto del contendere (la botte) ma anche l’approccio e l’emozione degli stessi protagonisti. Ragazzi “Under 11” agguerriti in alcuni casi, timorosi, emozionati, titubanti, sportivi e divertiti: dai primi agli ottavi – ma mai ultimi – tutti piacevolmente sorpresi del clamore e dell’attenzione che hanno suscitato per le vie del paese, che vedono troppo spesso vuoto e silenzioso. E mentre i “grandi” e più avvezzi alla competizione – quasi fosse un vanto sapere cosa significa competere – disquisiscono su fischi e “buuu” comunque goliardici, loro se la ridono e già pensano a venerdì quando dovranno dare il tutto per tutto correndo con l’avversario al fianco, passando per quarti e semifinali, magari sperando di arrivare alla finale.
Ci sono stati momenti di tensione? Chissene…non date troppa importanza al momento, ma guardate il contesto: loro, gli Under 11, manco se ne sono accorti di tutto questo clamore! Sono i grandi a fare una sterile polemica. Il Rione Ponte vince e fa paura; vince da due anni; vince sempre, forse troppo. Che vince sta sulle scatole: succede sempre. Ma è paura e non odio. Sono sfottò e non offese.
I ragazzini terribili di Marsciano corrono e corrono bene sul rettilineo delle qualifiche: qualche intoppo non può certo intaccare una bella gara. Per la cronaca la prima “pole” della stagione va al Rione Ammeto, che ha coperto il percorso tra il Comune e l’imbocco di via Umberto I con il “tempone” di 13,8 secondi, rifilando più di un secondo al Cerro. Una piccola rivincita dopo la sconfitta in finale – tra i grandi – dell’anno scorso. A seguire il Centro e poi, staccatissimi, Ponte, Tripoli, San Francesco, Schiavo e Via Larga. Da venerdì il via ai quarti di finale, con i seguenti accoppiamenti:

Ammeto – Via Larga
Cerro – Schiavo
Centro – San Francesco
Ponte – Tripoli

Su Facebook e Twitter potrete dire la vostra con l’hashtag #PalioMarsciano