Ragazza scomparsa a Marsciano: una bravata finita nel migliore dei modi

Ragazza scomparsa a Marsciano: una bravata finita nel migliore dei modi

Grande apprensione in questo pomeriggio per le sorti di una giovane liceale che era sparita nel nulla da scuola, durante la ricreazione. G.R., queste le iniziali della ragazza, sembra avesse subito un rimprovero durante l’orario scolastico e, temendo chissà cosa, abbia deciso di allontanarsi, facendo perdere le proprie tracce.

La notizia aveva iniziato a girare rapidamente, anche sui social, intorno all’ora di pranzo dopo che i carabinieri della stazione locale, allertati da compagni di classe e insegnanti, avevano iniziato le ricerche, alle quali, nel frattempo, avevano preso parte anche i vigili del fuoco di Perugia, gli agenti della polizia municipale e la protezione civile.

Nel pomeriggio l’unica cosa che sembrava certa era che la 16enne, originaria di Castello delle Forme, potesse trovarsi a Perugia: nel pomeriggio, infatti, le ricerche a Marsciano erano state sospese, per concentrarsi principalmente nel capoluogo umbro, dove sembrava fosse stata avvistata. Ulteriori notizie a riguardo parlavano, infatti, di qualcuno che l’aveva vista salire su un bus di linea dell’APM. Poco prima delle 16 si era poi diffusa la notizia del suo ritrovamento, ma le ricerche proseguivano, appunto, a Perugia.

Le prime notizie certe della ragazza, nome completo e foto, iniziavano a girare su Facebook intorno alle 17, grazie al coinvolgimento di amici di famiglia che avevano avuto l’autorizzazione della famiglia. Il tam tam sui social network è fortunatamente durato solo pochi minuti: G.R., infatti, è stata ritrovata nei pressi del Famila di Marsciano poco dopo le 17. La ragazza sta bene ed è questo l’importante, ma ora dovrà spiegare (soprattutto ai genitori) il perchè di una “bravata” che ha tenuto in ansia – e messo in moto – tante persone.