Riaprono i cimiteri: tutte le regole da rispettare

Riaprono i cimiteri: tutte le regole da rispettare

Oggi via libera all’accesso per far visita ai propri defunti. Se le regole non dovessero essere rispettate il Comune provvederà a richiudere tutti i siti

Dopo una lunga attesa e qualche inevitabile polemica, riaprono i 13 cimiteri presenti nel territorio comunale di Marsciano. Da oggi, mercoledì 6 maggio, tutti potranno far visita ai propri defunti e a curarne le tombe, senza l’intermediazione di terze persone come fiorai e custodi.

Anche per l’accesso ai cimiteri sono state definite regole ben precise, che l’assessore con delega ai cimiteri, Francesca Borzacchiello, invita a rispettare con profondo senso di responsabilità. Questo sarà, almeno per il futuro più prossimo, ciò che ci aspetterà per ogni attività quotidiana o straordinaria e per vigilare sul rispetto delle regole “il Comune provvederà “a fare i controlli necessari e qualora dovessero emergere problematiche nel garantire il rispetto delle norme di sicurezza sarà costretto a disporre nuovamente una chiusura temporanea delle strutture”, dichiara l’assessore.

Ecco, dunque, ciò che si dovrà fare per accedere in sicurezza ai cimiteri:

  • ingresso consentito a tutti, con un massimo di 2 persone per nucleo familiare;
  • dovrà essere sempre garantita la distanza di sicurezza tra le persone di almeno un metro ed è quindi vietato qualunque contatto interpersonale come le strette di mano;
  • è obbligatorio, all’interno dell’area cimiteriale, l’uso di guanti e mascherine;
  • dovrà sempre essere rispettato il divieto di assembramenti;
  • è vietato l’uso di contenitori per l’annaffiamento delle piante e per il riempimento dei vasi, salvo che non siano di uso esclusivo e personale e, anche in tal caso, sempre con l’utilizzo di guanti monouso;
  • la permanenza massima consentita all’interno del cimitero è di 30 minuti.

Per quanto riguarda le cerimonie funebri, restano in vigore le regole previste dall’ultimo dpcm che prevedono l’esclusiva partecipazione di congiunti fino ad un massimo di quindici persone, indossando protezioni delle vie respiratorie e rispettando rigorosamente la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro. Per quanto riguarda il trasporto urbano, servizio a volte fondamentale per raggiungere i cimiteri, si stanno predisponendo le misure di sicurezza necessarie sia all’interno delle navette che nei pressi delle fermate.