Richieste danni sisma: c’è tempo fino al 31 marzo

Richieste danni sisma: c’è tempo fino al 31 marzo

C’è tempo fino al 31 Marzo per la presentazione delle schede AeDES relatve ai danni subiti dagli immobili dopo gli eventi sismici del 2016/2017; si tratta di schede di secondo livello, relative ad edifici che già sono stati considerati “non utilizzabili” a seguito di verifica FAST.

Le domande devono essere redatte da tecnici privati, incaricati dai proprietari degli immobili; la scheda AeDES deve essere accompagnata da perizia giurata e dai documenti previsti dalla normativa vigente, e trasmessa entro e non oltre la scadenza del 31/03/2018, all’Ufficio Speciale Ricostruzione per la Regione Umbria.

La mancata presentazione della documentazione entro tale termine determina la cancellazione del professionista dall’elenco speciale, il mancato riconoscimento al professionista del compenso per l’attività svolta e l’inammissibilità della domanda di contributo.

COMMENTS

DISQUS: 0