Rinasce (sempre accanto al Nestore) la pista di ruzzolone distrutta dall’alluvione

Rinasce (sempre accanto al Nestore) la pista di ruzzolone distrutta dall’alluvione

Sabato 16 maggio la pista di ruzzolone di Marsciano rivivrà di nuovo dopo i danni causati dall’alluvione del 2012. A due anni e mezzo di distanza dunque la pista riaprirà a pieno regime e potrà tornare ad essere il luogo di competizione che fu prima dell’esondazione del novembre 2012: una zona forse poco conosciuta nel panorama sportivo del territorio, ma che pure negli anni addietro aveva regalato allo sport marscianese diverse soddisfazioni . Semidistrutto dalle acque del Nestore che arrivarono ad invadere le vie di Marsciano, lo spazio adiacente al letto del fiume è stato recuperato con il contributo del Comune e con il volontariato, all’autotassazione e la tenacia degli iscritti del Gruppo Sportivo Moretti, società che avevamo avuto modo di conoscere in un’intervista di qualche anno fa .

L’area verde sarà riconsegnata alla passione degli sportivi, ma anche a chi vorrà solo godersi un po’ di area verde, sabato 16 maggio a partire dalle ore 15: per l’occasione si terrà una gara a coppie. Al netto della bontà del recupero di un’area deturpata da una calamità naturale come quella del 2012 resta il dubbio sulla bontà del luogo. Ben venga il lavoro della società sportiva, che certamente ha lavorato nell’interesse dei propri iscritti, ma era davvero necessario recuperare un’area che si è dimostrata “pericolante” in occasione di criticità idrogeologiche? Già sono piovute critiche su tale scelta e di certo non mancheranno in futuro: proprio in risposta a queste osservazioni il Consigliere di maggioranza Marinacci ha rassicurato gli scettici parlando di interventi della Regione sulle sponde del Nestore, contestualmente all’intervento di ripristino delle piste.