San Biagio: banchetto notturno al cimitero.

San Biagio: banchetto notturno al cimitero.

Uno scherzo del primo aprile fatto qualche giorno dopo? Un rito magico o voodoo?

Non si sa ma quello che è certo è che nella notte fra il 2 ed il 3 aprile, al cimitero di San Biagio della Valle, qualcuno si è introdotto ed ha fatto una sorta di banchetto: sono stati ritrovati davanti a delle tombe due polli morti, ma con le piume, della frutta all’interno di un cesto, del granoturco in terra, i resti di alcune crocchette e delle monetine da 1 e 2 centesimi, oltre ad un pentolino con qualche resto di cibo.

Ad accorgersene, nella mattinata di giovedì, una signora del paese che è andata al cimitero e che ha trovato questa situazione irreale: i polli non pare avessero segni di sevizie addosso, erano stati uccisi ma erano messi all’interno di un cesto; sopra ai polli, molto grandi, c’erano tante monetine ed intorno ai cesti che li contenevano c’era molto mais.

All’angolo del cimitero era posato un cesto di frutta con a fianco dei fiori, che in se fa pensare ad un rito propiziatorio e non satanico; frutta molto bella, fragole giganti, mele rosse e verdi, uva e banane; oltre a questo c’erano anche delle candele che erano state fatte ardere durante il rito insieme alle piume dei, e delle quali era rimasta della cera e poco più.

Non è facile risalire al significato di questo gesto: c’è chi parla di riti voodoo, chi dice che si tratti di animismo e chi invece va a pensare ad un rito che si rifà alla santeria: la frutta ed i polli potrebbero far pensare ad un rito propiziatorio ma resta da capire il perchè della scelta della location, il cimitero di San Biagio.

Il cimitero di San Biagio della Valle di notte non viene chiuso, pare che di recente non si fossero verificati episodi simili: sul fatto stanno indagando i Carabinieri di Spina.