San Pellegrino di Norcia. San Venanzo dona il ricavato dell’amatriciana solidale

San Pellegrino di Norcia. San Venanzo dona il ricavato dell’amatriciana solidale

Marsciano e San Pellegrino di Norcia hanno un legame speciale nato dai terribili attimi che hanno caratterizzato i terremoti del 2016: tante iniziative e, soprattutto, l’impegno della Protezione Civile locale che là ha operato subito dopo le prime scosse. Ormai da qualche tempo però questa amicizia speciale può contare anche sull’appoggio del Comune di San Venanzo, della sua amministrazione e di numerose attività del comprensorio. Ad ottobre, ad esempio, era stata organizzata una “amatriciana solidale”  ed il ricavato di quella cena è ora nelle mani della protezione civile della piccola frazione nursina, che la userà per la costruzione di una sala polivalente.

Una folta delegazione in rappresentanza dell’Ammnistrazione Comunale e delle Associazioni esistenti nel territorio comunale di San Venanzo, infatti, si è recata a San Pellegrino di Norcia nella giornata di domenica 12 marzo ed ha consegnato ufficialmente il ricavato della cena di solidarietà a base di amatriciana: al successo della serata avevano contribuito diverse attività commerciali e tantissimi cittadini. Gli oltre 7000 euro di ricavato in questo periodo sono cresciuti grazie ad altri contributi e si è raggiunta quota 10000 euro.

“A questa somma, trasferita alla Pro San Pellegrino mediante bonifico bancario, – ha affermato un soddisfatto sindaco Marsilio Marinelli – si aggiunge anche un proiettore, che potrà essere installato nella Sala Polivalente in via di costruzione, a cui il nostro contributo viene destinato”.

Il sindaco ha poi ribadito la propria felicità in un breve post dove ha dichiarato “quando ci mettiamo a lavorare tutti insieme per una finalità importante, riusciamo a fare cose grandi”. “Grazie a tutte le associazioni – ha concluso – e soprattutto a tutti i nostri cittadini. Ora non dobbiamo disperdere questa energia positiva ma darci altri obiettivi. Buon lavoro sanvenanzesi!”