San Venanzo punta sul trekking. E sul turismo

San Venanzo punta sul trekking. E sul turismo

Il lavoro del Comune di San Venanzo per migliorare l’offerta turistica del territorio continua senza soluzione di continuità e dopo gli ottimi risultati dello scorso anno un altro tassello è stato messo per la nuova stagione. Grazie all’intervento dell’Agenzia Forestale Regionale sono infatti terminati i lavori di sistemazione del tratto “Filatello” della antica Via Orvietana, ora pienamente percorribile.

Il tratto in questione, che fa parte del percorso più ampio che fin da prima del Medioevo collegava Perugia con Orvieto, si va ad aggiungere a quelli presenti sul sito visitsanvenanzo.it, aumentando così le proposte di trekking a piedi, in bici e a cavallo di altri anelli.

“L’individuazione di nuovi servizi diretti a potenziare le offerte turistiche per il Monte Peglia non si è fermata con le azioni fin qui messe in campo” ha dichiarato il Sindaco Marsilio Marinelli. “Vogliamo continuare su questa strada, nella convinzione che questo territorio ha in sé caratteristiche che possono essere appetibili per una utenza nord-europea che non si accontenta più delle mete tradizionali, che vuole fare vacanze open-air in zone meno conosciute per scoprire orizzonti e mete diversi, ma non per questo meno validi”.

Il Comune ha infine intenzione di coinvolgere le Associazioni presenti sull’intero territorio comunale nella realizzazione di una vera e propria Giornata per festeggiare la riappropriazione da parte della comunità locale di un bene di alto valore culturale e storico finora dimenticato.

COMMENTS

DISQUS: 0