San Venanzo “regala” un defibrillatore ai cittadini

San Venanzo “regala” un defibrillatore ai cittadini

A Ripalvella è stata sostituita la dotazione provvisoria concessa in comodato dalla Protezione Civile

Anche a Ripalvella, nei locali dell’impianto sportivo, è stato installato un defibrillatore. Dopo la dotazione nel plesso scolastico del capoluogo, l’Amministrazione Comunale di San Venanzo ha provveduto ad acquistare un proprio apparecchio messo a disposizione dei cittadini, atleti e chiunque faccia attività sportiva.

Nell’impianto era già presente un defibrillatore, una dotazione provvisoria concessa in comodato dalla Protezione Civile di Orvieto, ora però il Comune ha voluto acquistarne uno proprio e l’apparecchio è stato collocato appunto nei locali di Ripalvella. Per l’utilizzo, il Comune ha previsto un’adeguata formazione ed individuato il personale addetto. “Si tratta di un gesto importante – spiega il sindaco Marsilio Marinelli – per aumentare la sicurezza dei cittadini e di tutti gli utilizzatori dell’impianto”.

San Venanzo, quindi, si muove nella direzione giusta, quella della prevenzione e della protezione dei suoi cittadini. A Marsciano, invece, siamo ancora in attesa di sapere che fine hanno fatto gli apparecchi promessi quando, in pompa magna, era stata firmata la convenzione per fare di Marsciano un “comune cardioprotetto”.