Scuola: ecco la temibile iscrizione online. Però semplificata

Scuola: ecco la temibile iscrizione online. Però semplificata

Dopo un primo anno, quello scorso, a dir poco problematico, torna l’obbligo di iscrizione on line alle prime classi delle elementari, medie e superiori. La procedura via web, che in un paese normalmente informatizzato dovrebbe essere la regola, ha creato polemiche e problemi alla sua prima comparsa nel 2013, ma ormai la legge 7 agosto 2012, n. 135 stabilisce che le iscrizioni al primo anno delle scuole statali di ogni ordine e grado devono avvenire esclusivamente in modalità on line: tanto vale armarsi di pazienza e cercare di compiere questo passo.

Da quest’anno il Ministero, viste le difficoltà passate, ha previsto anche un percorso informativo per seguire e aiutare passo passo i genitori, i diretti interessati nella scelta del sentiero educativo dei propri figli: le tappe per iscrivere i futuri studenti del primo anno sembrano quindi più semplici.

È necessario prima di tutto andare sul sito del MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca)  ed entrare nella sezione “iscrizione online”, ben visibile nella pagina dedicata al servizio, ma molto meno in quella della home: da lì sarà possibile registrarsi per poi poter effettuare l’iscrizione alle classi. Attenzione però: fino al 27 gennaio sarà tutto bloccato perchè ci si potrà registrare solo a partire da quel giorno. Per chi non lo avesse già fatto poi ci sarà una settimana di tempo per decidere la scuola migliore – si spera – per il figlio/a: dal 3 febbraio e fino al 28 dello stesso mese si potrà quindi completare l’iter e mettere nero su bianco (si fa per dire) la scelta.

Nel caso in cui ci fossero problemi con l’iscrizione online sarà comunque possibile rivolgersi alle segreterie scolastiche per informazioni. Ricordiamo tuttavia che per gli asili, anche per quest’anno, sarà in vigore il vecchio metodo cartaceo e sarà pertanto sufficiente recarsi nella segreteria della scuola scelta.

Per tutte le informazioni necessarie consigliamo di visitare questa guida.