Si consegnano 8 appartamenti popolari a Marsciano

Si consegnano 8 appartamenti popolari a Marsciano

Saranno consegnati venerdì 22 gennaio 2016, nel corso di una breve cerimonia alle ore 12.00, 8 appartamenti di edilizia residenziale a canone sociale realizzati nel quartiere di Tripoli, a Marsciano, ad altrettante famiglie. Questa assegnazione fa seguito al bando emanato dal Comune nel 2014, il primo dopo la revisione completa della normativa in materia di edilizia pubblica residenziale effettuata dalla Regione dell’Umbria a partire dal 2010.

L’edificio che ospita gli 8 alloggi è stato realizzato dall’Ater, l’Agenzia territoriale per l’edilizia residenziale della Regione Umbria,per un importo complessivo dell’investimento pari a 1.365.000 euro di cui 1.070.000 euro a valere su fondi regionali e la restante parte a carico di Ater. Si tratta di una struttura su tre piani, più un piano interrato per le autorimesse, costruita con criteri di efficienza energetica dove sono presenti pannelli solari per la produzione di acqua calda sanitaria, pannelli fotovoltaici per la produzione di energia elettrica ed un sistema di recupero delle acque piovane in una cisterna interrata. L’edificio risulta inoltre conforme alle disposizioni in materia di abbattimento delle barriere architettoniche in quanto gli spazi esterni, quelli comuni e un alloggio sono stati dimensionati per la completa accessibilità di soggetti su sedia a ruote o con ridotte capacità motorie mentre, per gli altri alloggi, sussiste il requisito di adattabilità con interventi di modesta entità.

Le 8 famiglie assegnatarie sono state individuate in base ai criteri definiti dalla nuova normativa regionale e sono così suddivise: 5 famiglie italiane, una famiglia extracomunitaria proveniente dall’Algeria, una famiglia comunitaria originaria della Romania ed un’ultima famiglia di immigrati che rientra nella categoria speciale, ovvero riservata a nuclei familiari rappresentati da coppie giovani o in cui siano presenti invalidi o persone anziane ultrasessantacinquenni.

Alla cerimonia di consegna, oltre ai rappresentanti delle 8 famiglie, prenderanno parte, per il Comune, il Sindaco Alfio Todini e, per l’Ater, il Commissario straordinario Alessandro Almadori insieme al responsabile del procedimento Stefano Calzolari.