Sicurezza. FdI: caserma, più unità e armi alla municipale

Sicurezza. FdI: caserma, più unità e armi alla municipale

Sicurezza. Sicurezza. Sicurezza. È questo il cavallo di battaglia di Fratelli d’Italia per la campagna elettorale nel marscianese. Più sicurezza: declinata in tutte le sue forme. L’appello di Roberto Consalvi, coordinatore marscianese di FdI, scaturisce dai recenti furti che “sembrano avvenire ad ondate, prendendo di mira ogni volta un quartiere diverso del nostro Capoluogo oppure le frazioni”.

Nonostante “l’egregio lavoro svolto dai Carabinieri della stazione di Marsciano, anche grazie al coordinamento con il Comando di Todi”, il ridotto numero di uomini impegnati “sul campo” – appena sei – non garantisce la dovuta sicurezza dei cittadini: questo anche alla luce del fatto che gli impegni burocratici d’ufficio tolgono ancor più forze al pattugliamento del territorio.

Sostegno alle Forze dell’Ordine – “ridotte dai recenti governi di centrosinistra sia in termini di unità, che di mezzi e tecnologie” afferma Consalvi – per contrastare il crimine e garantire sicurezza ai cittadini. Questo punto sarà tra i primi nel programma di Fratelli d’Italia, in vista delle elezioni del 4 marzo.

Anche a Marsciano l’impegno sarà per “l’ampliamento dell’organico assegnato al Comando dei Carabinieri”, ma soprattutto per cercare di “realizzare la nuova Caserma di cui si parla da anni, ma che l’amministrazione comunale non ha mai sollecitato con forza al Ministero degli Interni e al Prefetto”. Nell’ottica della lotta al crimine anche la Polizia Locale avrà un ruolo sempre più determinante: meno burocrazia e meno ufficio per gli agenti della Municipale e più lavoro per le strade per sorvegliare il territorio. Anche con l’ausilio e la garanzia di un armamento adeguato.

COMMENTS

DISQUS: 0