Strade del Cinema: Puerto Escondido a Palazzo Cesi di Acquasparta

Strade del Cinema: Puerto Escondido a Palazzo Cesi di Acquasparta

Giovedì 9 luglio seconda proiezione per la rassegna “Le strade del Cinema”: cornice di questa serata sarà Palazzo Cesi di Acquasparta (TR). “Le strade del Cinema” è una rassegna cinematografica che è giunta quest’anno alla sua quarta edizione e che vuole sposare il buon cinema d’autore con le eccellenze della nostra stupenda regione. Promotori e ideatori di questo connubio sono il Gal Media Valle del Tevere, il Cinema Concordia di Marsciano e il Cinema Zenith di Perugia: anche questa serata sarà ad ingresso gratuito e si aprirà con degustazioni di vini e prodotti tipici del territorio, poi sarà la volta della proiezione, rigorosamente in pellicola, del film di Gabriele Salvatores.

Puerto Escondido, film del 1992, è il sesto lungometraggio del regista napoletano, tratto dal romanzo omonimo di Pino Cacucci del 1990: il protagonista è Diego Abatantuono, ma nel film figurano molti attori poi giunti alla ribalta come Claudio Bisio, Valeria Golino e Renato Carpentieri, Antonio Catania, Fabrizio Bentivoglio e Ugo Conti. Il film si inserisce perfettamente nel filone del “viaggio”, ovvero in quello che è il filo conduttore de “Le strade del Cinema 2015”: la trama, infatti, racconta la fuga di un italiano da Milano fino in Messico, a Puerto Escondido appunto.

Dopo la splendida abbazia benedettina di Montelabate del 25 giugno, per questo secondo appuntamento sarà Palazzo Cesi di Acquasparta ad incantare gli ospiti/spettatori di questa seconda serata. È una dimora cinquecentesca di una tra le famiglie più illustri e prestigiose umbre-romane, dalla quale prende il nome, e nei primi anni del XVII sec. fu sede dell’attività scientifica del Principe Federico e della prima Accademia dei Lincei. Alcune parti del palazzo (le torri) facevano parte di una antica rocca che fu poi distrutta nel corso delle guerre fra Todi, Terni e Spoleto: oggi sono inserite nel complesso che è giunta fino a noi.