Todini: su riassetto tribunale cerco soluzioni, gli altri cercano colpevoli

Todini: su riassetto tribunale cerco soluzioni, gli altri cercano colpevoli

Aveva chiesto nei giorni scorsi una chiara presa di posizione da parte dei vari candidati sulla vicenda del riassetto territoriale della giustizia; dopo la risposta di Cristiano Costantini  anche Giorgio Brunori è intervenuto sulla vicenda . “Prendo atto che ai candidati a Sindaco – dice Alfio Todini – non interessa la questione del riassetto territoriale dei tribunali ed i due candidati che hanno risposto al mio appello lo hanno fatto con risposte evasive o al limite del comico, come quella del Movimento 5 Stelle, che con una nota scritta, a loro dire, da avvocati marscianesi, (rigorosamente anonimi) parla di tutto senza parlare di niente; come consuetudine hanno dei colpevoli per tutto e una soluzione per niente. Nel mio appello c’è il senso di una preoccupazione per il disagio che i professionisti, cittadini marscianesi e Comune dovranno affrontare e anzi stanno già affrontando; disagio e maggiori costi. E dico apertamente come la penso: Tribunale a Perugia e non a Spoleto e Giudice di Pace a Todi e non a Spoleto. Coerentemente con gli atti già assunti dal nostro Consiglio Comunale.

Del silenzio, sulla questione, degli altri candidati Sindaco mi rammarico perché credo rappresenti la sottovalutazione di un problema molto serio che solo una unità di intenti tra noi marscianesi e tra noi ed il resto della media Valle del Tevere ci aiuterebbe a risolvere. Per questo ritenevo e ritengo utile che tutti si pronuncino. Poi le colpe ognuno sceglie a chi darle. Per me sono più importanti le soluzioni possibili.”