Tour tra i cantieri: Amministrazione in visita a Spina, Mercatello e Compignano

Tour tra i cantieri: Amministrazione in visita a Spina, Mercatello e Compignano

Il Sindaco Alfio Todini, l’assessore con delega ai Lavori e Opere Pubbliche Gionata Moscoloni e il Responsabile del Settore Opere Pubbliche del Comune Ing. Francesco Zepparelli hanno effettutao nella giornata di venerdì 13 marzo un sopralluogo in tre cantieri dove sono in corso opere pubbliche appaltate dall’amministrazione comunale e che sono sempre state al centro dell’attenzione da parte dell’opinione pubblica. La visita ha permesso alla piccola delegazione di incontrare le ditte, le maestranze e i direttori dei cantieri direttamente sul posto e, al tempo stesso, di farsi illustrare lo stato d’avanzamento e le modalità di svolgimento dei lavori.
La prima tappa è stata a Compignano, dove i lavori di miglioramento sismico della Scuola Materna sono in fase dì completamento; per queste opere, interamente finanziate dallo Stato, sono previsti investimenti pari a 260.000 euro.
La visita è poi proseguita poi a Spina, dove la Piscina Comunale aspetta ancora di vedere il taglio del nastro, dopo anni di rinvii e lavori a rilento: qui il cantiere, che dovrebbe portare a riaprire la struttura per l’estate prossima, è stato possibile grazie ad un investimento di 300.000€ di cui 200.000 finanziati dal Ministero dello Sviluppo attraverso il Patto Territoriale, al quale aderisce il Comune, e 100.000 con mutuo del Comune.
L’ultima delle tre tappe è stata a Mercatello, dove i lavori hanno subito un rallentamento per colpa di una ditta inadempiente: la revoca dell’incarico alla stessa e l’assegnazione dei lavori ad altra ditta, hanno permesso la ripartenza dei lavori di riqualificazione del centro storico. In totale si tratta di una spesa di 400.000€ provenienti da fondi europei.
“Siamo soddisfatti per l’andamento dei cantieri – afferma il sindaco –, sono opere, queste, per quasi un milione di euro di cui meno di un terzo a carico del Comune. A testimonianza del fatto che siamo capaci di progettare e di partecipare ai bandi facendo valere la qualità dei nostri interventi e riuscendo a farceli finanziare. Quanto ai cantieri si tratta di una scuola, una piscina da riaprire dopo anni e di un centro storico da valorizzare. Interventi di forte valore sociale e culturale che accompagnano la ricostruzione post terremoto, ormai pienamente in atto, e quindi inseriti appieno nel programma di rilancio dell’area più colpita dal sisma.”
Parlando di valore sociale grande soddisfazione c’è stata intorno al caso particolare di Mercatello: lavori bloccati per una ditta non affidabile e disagi che sono ricaduti inevitabilmente sui cittadini della frazione. “Noi – ribadisce il Sindaco – abbiamo fatto ciò che dovevamo. Purtroppo ci si scontra con una normativa che impone tempi troppo lunghi prima di arrivare ad affidare i lavori ad un’altra impresa, ma le polemiche che qualcuno vuole continuare a portare avanti sono prive di fondamento e testimoniano ignoranza, oppure volontà di strumentalizzare.”

Altro elemento emerso dal sopralluogo riguarda la piscina di Spina dove sta emergendo la possibilità concreta di recuperare da subito lo spazio “solarium” posto sopra i vecchi spogliatoi, inizialmente non previsto se non per l’anno prossimo. “Sarebbe bello anticipare -dice il Sindaco- speriamo di riuscirci perché indubbiamente si tratta di uno spazio che aumenterebbe la fruibilità della Piscina. Vediamo, tra qualche giorno ne sapremo di più”.
Per quanto riguarda la Scuola di Compignano “si sta realizzando un lavoro molto bello. È sempre una grande soddisfazione operare per la completa sicurezza delle scuole e dei bambini che le frequentano”. I lavori di riqualificazione e ammodernamento però non finiscono qui visto che al momento si sta “intervenendo anche sul nido di Spina, sul polo scolastico di Schiavo e sulla materna di Papiano con opere per altri 900.000 euro” ha confermato Todini.

Le ultime parole sono una frecciatina, condita da soddisfazione, diretta agli oppositori e alle opposizioni: a quasi un anno di distanza dalla riconferma elettorale questi lavori confermano gli “impegni contenuti nel nostro programma elettorale. Stiamo facendo ciò che abbiamo detto avremmo fatto e coi nostri investimenti, oltre a recuperare, riqualificare e mettere in sicurezza, stiamo sostenendo anche tante imprese che possono così lavorare e dare lavoro. Per noi anche questo è importante”.