Ultime ore di campagna elettorale, ecco i vari scenari

Ultime ore di campagna elettorale, ecco i vari scenari

Dopo il confronto di mercoledì’ sera al Concordia di Marsciano  fra i 2 candidati alla carica di sindaco, mancano poche ore per la chiusura della campagna elettorale in vista del ballottaggio che si svolgerà domenica prossima.

Alfio Todini e Sabatino Ranieri hanno riempito il Teatro Concordia di Marsciano nonostante la concomitanza con l’amichevole al Curi della nazionale italiana; buon successo di pubblico anche dal web per la diretta streaming dell’evento.

Per quanto riguarda queste ultimissime ore Sabatino Ranieri continuerà a girare con il camper per il territorio nel pomeriggio, nella serata invece sarà nei quartieri marscianesi, da Via Larga al ponte, passando per Ammeto, il Centro Storico e Tripoli, ad incontrare i cittadini nei luoghi d’aggregazione.

Alfio Todini invece in mattinata farà volantinaggio fra Marsciano ed Ammeto, alle 13 è previsto l’incontro con David Sassoli ai Giardini Orosei, alle 18.30 sarà a Badiola mentre l’ultimo appuntamento è per le 21.00 a Cerqueto.

Cosa faranno gli altri 4 candidati che non sono arrivati al ballottaggio? Nessuno dei 4 rimasti fuori ha fatto un apparentamento ufficiale con i due rimasti in lizza; Federico Santi ha dato una chiara indicazione di voto per Sabatino Ranieri, Cristiano Costantini, interpellato da Marsciano7, ha dichiarato che visto che domenica sarà una bella giornata, sarebbe il caso di andare al mare; il Movimento 5 Stelle, come scritto nel blog, ha lasciato libertà di voto ai propri elettori, cosa che ha fatto anche Andrea Pilati, anche se la coalizione di centrodestra trarrebbe un vantaggio dalla vittoria di Sabatino Ranieri, ovvero quello di ottenere un secondo consigliere comunale.

Visto che siamo alle ultime battute prendiamo in esame anche la composizione del Consiglio Comunale di Marsciano; 16 i posti a disposizione, dopo la riforma, e 5 i posti in giunta, con l’obbligo di mantenere un equilibrio di genere (3-2).

Se gli assessori verranno pescati fra gli eletti, ci sarà chiaramente uno scorrimento vista l’incompatibilità fra le due cariche, e quindi potrebbero rientrare i primi non eletti delle varie liste.

Nell’ipotesi che vinca Alfio Todini il consiglio sarebbe composto da 7 consiglieri del Partito Democratico (Bonomi V., Bonomi I., Moscoloni, Cipriani, Fiandrini, Marinacci, Ceccarelli; non eletti, Bardani e Sargentini), 2 di Sinistra e Socialisti (Bertini, Chiattelli; non eletto Lipparoni), 1 di Proposta Marsicano (Anniboletti; non eletto Rabica), 2 consiglieri di Marsciano Democratica (Cavalletti, Umbrico; non eletto Rossi); ed i 4 candidati a Sindaco che ne hanno diritto, ovvero Sabatino Ranieri, Andrea Pilati, Federico Santi, e Giorgio Brunori.

Nell’ipotesi che vinca Sabatino Ranieri il consiglio sarebbe composto da 2 consiglieri di Marsciano Democratica (Cavalletti, Umbrico; non eletto Rossi), 1 consigliere del Movimento per la qualità della vita (Mattioli; non eletto Velloni), i 4 candidati a Sindaco che ne hanno diritto, ovvero Alfio Todini, Andrea Pilati, Federico Santi, e Giorgio Brunori, 6 consiglieri del Partito Democratico (Bonomi V., Bonomi I., Moscoloni, Cipriani, Fiandrini, Marinacci; non eletti, Ceccarelli e Bardani), 1 di Sinistra e Socialisti (Bertini; non eletto Chiattelli), 1 di Proposta Marsicano (Anniboletti; non eletto Rabica), 1 del Centrodestra Marsciano (Mele; non eletto Borzacchiello).

In sostanza buona parte del consiglio è già scritta: se vince Todini entrano Ceccarelli del Pd e Chiattelli di Sinistra e Socialisti, se invece vincerà Sabatino Ranieri al loro posto entrerebbero Cristian Mattioli del Movimento per la qualità della vita e Francesca Mele del Centrodestra Marsciano.