Under30 a Spina per imparare a costruire case in paglia

Under30 a Spina per imparare a costruire case in paglia

Si è svolto la scorsa settimana un tour per le campagne umbre che ha coinvolto una ventina di giovani under 30; oggetto del viaggio è stato quello di apprendere e confrontarsi sui temi della bioedilizia; il progetto di scambio, finanziato dal programma Erasmus Plus, si chiama “Building the future”, è organizzato da Zelena Centrala in collaborazione con “Terraepaglia”, impresa umbra leader nella costruzione di case in terra e paglia.

I workshop si sono svolti principalmente a Passignano presso il Centro Panta Rei e sabato si è svolto un tour per l’Umbria per visitare le case già realizzate con terra e paglia: “siamo partiti da Spina di Marsciano in un edificio da ultimare della ricostruzione post terremoto – ci ha spiegato Sanni Mezzasoma – e ci siamo diretti successivamente a Todi presso l’azienda agraria dell’Istituto Ciuffelli, dove terraepaglia ha avuto il suo battesimo con la ristrutturazione, utilizzando lo strumento della formazione sul campo, di un ex frantoio ad oggi ancora oggetto di attività didattiche legate all’uso di questi materiali naturali; altre tappe sono state Avigliano Umbro per visitare la prima struttura che abbiamo realizzato e abbiamo chiuso la visita con un cantiere in ultimazione a Collelungo di San Venanzo”.

Un tour, dunque, tutto nella media valle del Tevere alla scoperta di edifici costruiti utilizzando tecniche diverse che prevedono per le murature l’uso di terra e paglia legandosi ad antiche tecniche costruttive utilizzate in Slovenia.

Un’importante iniziativa che pone il nostro territorio all’avanguardia anche in questo settore in forte sviluppo.

COMMENTS

DISQUS: 0