Uomo morto a Olmeto: si pensa al suicidio

Uomo morto a Olmeto: si pensa al suicidio

E’ stato trovato esanime dal fratello, ieri pomeriggio, dopo che aveva tentato per tutto il giorno di contattarlo per telefono. Poi la decisione di andare a vedere cosa fosse successo e dove fosse finito il parente: non avendo avuto risposta nemmeno al campanello di casa, la decisione di buttare giù la porta dell’appartamento. Lì, la tragica scoperta: l’uomo riverso a terra, ormai privo di vita. La chiamata al 118 e la constatazione della morte. Sul posto, accanto al corpo, sarebbero stati ritrovati anche un sacchetto di plastica e una bomboletta di gas, cosa che farebbe propendere le indagini, portate avanti dai carabinieri di Spina, verso il suicidio.
L’uomo, che non era originario del posto ma viveva nel marscianese da diversi anni, aveva abitato prima nel paese di San Valentino e poi si era trasferito nella contigua frazione di Olmeto. Se venisse confermato, pare che all’origine dell’insano gesto possa esserci il licenziamento che lo aveva coinvolto qualche tempo fa. L’uomo aveva lavorato presso Montagna Group, concessionaria molto conosciuta nel perugino, ma poi il fallimento del gruppo lo aveva lasciato senza stipendi arretrati e sostanziali ammortizzatori sociali.