Vaccini sì, vaccini no; anche a Marsciano ci si spacca

Vaccini sì, vaccini no; anche a Marsciano ci si spacca

Il tema è stato affrontato nell’ultimo Consiglio Comunale, quello del 24 maggio, con un ordine del giorno trasversale dal titolo “Vaccinazioni obbligatorie per l’accesso al nido ed alla scuola d’infanzia” presentato da Luca Marinacci (Pd), Roberto Bertini (PSI), Michele Rabica (PM) e Andrea Pilati (Centrodestra); un ordine del giorno votato pochi giorni dopo l’annuncio del Governo di istituire l’obbligatorietà dei vaccini per i bambini che frequentano le scuole.

Una mozione che, analizzando le varie criticità emerse in questi mesi, a partire dal ritorno di alcune malattie che si pensavano debellate, dall’analisi dei dati sulla diffusione del morbillo che è in netta risalita, dai numeri che fanno emergere come l’Italia sia uno dei paesi industrializzati con il più basso tasso di vaccinazione, impegnava la Giunta “ad organizzare, predisporre e rilanciare specifiche campagne ed iniziative di sensibilizzazione alle vaccinazioni nei confronti delle famiglie coinvolgendo medici, pediatri e tutti gli operatori del settore”.

Anche su questo ci si è scontrati e non si è trovato l’accordo unanime in Consiglio Comunale. La capogruppo del Movimento 5 Stelle Anna Offredi ha annunciato il proprio voto contrario visto che “il governo ha già decretato a riguardo portando a 12 le vaccinazioni obbligatorie, è un argomento sul quale si è già deciso a livello nazionale e questo tema non riguarda l’amministrazione locale ma riguarda il Governo”.

Partendo dagli stessi presupposti anche Carlo Cavalletti di Marsciano Democratica ha criticato l’atto: “Ero convinto che non si sarebbe parlato di questo tema visto che il Governo ha deciso di portare avanti questa obbligatorietà”, ha affermato il consigliere d’opposizione, sollevando anche la mancata partecipazione di tutte le forze politiche alla stesura di questo documento. Ha motivato il voto contrario affermando che “una materia del genere va discussa da esperti e non da politici, è una materia troppo delicata da discutere fra non esperti” e per questo ha richiesto di rititare il documento e di farlo approfondire, eventualmente, da una commissione di esperti.

Durante il dibattito sono intervenute tutte le forze politiche a supporto di questo ordine del giorno e proprio mentre Andrea Pilati, consigliere di opposizione del Centrodestra, stava spiegando i motivi per i quali avrebbe votato l’ordine del giorno, i consiglieri Cavalletti e Offredi hanno abbandonato l’aula non partecipando al voto; pochi minuti dopo anche il consigliere Umbrico, sempre di Marsciano Democratica, ha abbandonato l’aula.

Il voto ha visto l’unanimità dei si, ma con l’assenza dei tre consiglieri di Marsciano Democratica (Ranieri non ha partecipato al Consiglio Comunale) e del consigliere pentastellato Offredi; tutti gli altri consiglieri, anche quelli di opposizione, hanno votato a favore.

 

COMMENTS

DISQUS: 0