Via Umberto I: un gesto stupido e riparte la polemica

Via Umberto I: un gesto stupido e riparte la polemica

Non ha fatto in tempo ad essere riaperta ed ecco che via Umberto I torna sulla bocca di tutti, ma stavolta non c’entrano opinioni estetiche, polemiche sul traffico o obiezioni sui parcheggi. Stavolta, della centralissima via di Marsciano si parla purtroppo per un atto vandalico. Due delle fioriere poste ai due lati della via sono state rotte. Questo il “bottino”, se così si può chiamare, dato che in definitiva si tratta esclusivamente di un danno, di chi si è forse divertito a fare solo un dispetto. Di cattivo gusto. Difficile pensare a un incidente non voluto, magari ad opera di qualche auto in transito. Perché le fioriere danneggiate sono due e si trovano a distanza di qualche metro. Le foto sono arrivate in pochi minuti su facebook e alcuni marscianesi non hanno risparmiato commenti. Quasi unanime l’idea che l’autore, o gli autori, abbiano compiuto un gesto volontario. 

Di certo c’è che nessuno ha al momento fatto sapere di esserne il responsabile involontario, nell’ipotesi di un incidente non voluto. Qualcuno azzarda l’ipotesi che le telecamere della vicina banca possano aver ripreso l’azione. Il punto in cui si trovano le fioriere è infatti alla fine di via Umberto I, in prossimità di piazza del Catraione, dove ha sede un istituto di credito. Certo è che l’episodio ha anche involontariamente rispolverato, tra gli altri commenti letti proprio sui social, qualche piccola polemica. O se non altro qualche punto di vista divergente proprio rispetto alle fioriere posizionate ai lati della via in occasione della sua riapertura, al termine dei lavori. Fioriere che sono state un po’ la novità di una via che è stata riaperta al traffico ma chiusa ai posti auto. Ma al di là dei diversi e rispettabili pareri sul restyling della via, restano il danno, fortunatamente di poco conto, e soprattutto il gesto deprecabile.