Villabiagio e Via Larga: una stagione record che vale la promozione

Villabiagio e Via Larga: una stagione record che vale la promozione

Una stagione che deve ancora terminare ma che, praticamente sulla linea del traguardo, conta già due grandissimi successi targati Villabiagio e Via Larga. Ne parliamo colpevolmente in ritardo per problemi tecnici e a causa del nuovo sito che stava nascendo, ma queste due realtà così diverse meritano una nota a parte in questa stagione calcistica ormai agli sgoccioli.

Da una parte una vera corazzata che vola in serie D da primatista in classifica, ha già conquistato la Coppa Italia di categoria ed ora punta al “triplete” con la finale di Coppa nazionale che l’attende il prossimo 3 maggio; dall’altra una realtà, per certi versi, diametralmente opposta, che milita – militava… – nella categoria più bassa, quella dei campetti dove se ne vedono di ogni. Un gruppo di amici, di appassionati di calcio che godono nel portare in alto il nome del proprio quartiere ed i propri colori. Ma soprattutto una squadra con supporters di alto livello. Ad unirli una cavalcata lunghissima, non priva di momenti difficili, ma alla fine trionfale per entrambe. I rispettivi campionati sono vinti ed ora non resta che festeggiare nell’ultima giornata in programma domenica 30 aprile.

Numeri record per entrambe le formazioni, che salvo rare parentesi, come detto, hanno di fatto dominato sia in casa che in trasferta nelle rispettive categorie. Se il Villabiagio era la Juventus dell’Eccellenza, data per favorita sin dalle prime battute, i biancorossi di Via Lenin, allenati da mister Andrea Lepri, possono considerarsi l’Atalanta, la rivelazione sulla quale in pochi avrebbero scommesso, almeno per il passaggio diretto in Prima Categoria. Miglior prestazione generale in campionato con sole due sconfitte in 29 giornate, miglior attacco, differenza reti disarmante (+31) e seconda miglior difesa – fa piacere sapere che la prima è di un’altra marscianese, il Real Sant’Orsola. Una promozione diretta che, visti i numeri, appare più che meritata, anche considerando che il Via Larga è una delle sole due formazioni in tutti campionati umbri a non aver mai perso in trasferta (l’altra è il Cannara in Promozione, che però dovrà giocare l’ultima di campionato proprio in trasferta). Così è nata la prima volta in Prima Categoria.

Giocatori e dirigenti festeggiano la promozione in Serie D – Foto Montagnoli

Per quanto riguarda il Villabiagio c’è “solo” da sottolineare che dopo la retrocessione di un anno fa, nonostante i favori del pronostico, tornare subito in Serie D è dimostrazione di grande orgoglio, solidità societaria e ambizione. Anche per i ragazzi di mister Massimo Cocciari i numeri parlano chiaro: sole tre partite perse in stagione, tra l’altro tutte nel girone di andata, di gran lunga la miglior difesa del torneo ed uno dei migliori attacchi. Capitolo primo posto chiuso con due giornate di anticipo ed ora, per rendere questa stagione eclatante ed indimenticabile, non resta che portare a casa la Coppa nazionale. Dalle parole della società traspare ovviamente grande soddisfazione, ma anche altrettanta calma: dopotutto c’è ancora una pagina importante da scrivere per fare la storia. Appuntamento quindi il 3 maggio in quel di Firenze dove i rossoblu rappresenteranno l’Umbria contro la compagine siciliana del Troina.

La storia per entrambe le società è stata scritta. Non resta che scolpire un fondamentale punto esclamativo…

COMMENTS

DISQUS: 0