Vincono Nestor e Villabiagio. Passano Todi e Angelana

Vincono Nestor e Villabiagio. Passano Todi e Angelana

Per definire una vittoria come quella della Nestor nell’ultima giornata di Coppa Italia si usa spesso l’aggettivo “inutile”. Noi non lo useremo. Perchè vincere non è mai inutile; perchè vincere fa morale; perchè vincere un derby da queste parti dà la giusta carica per spazzare via le polemiche. Alla fine è il Todi a qualificarsi alle semifinali di Coppa Italia – insieme ad Angelana, Subasio e Group Castello – ma la partita, che pone fine all’avventura marscianese nella competizione, spazza via un po’ di nubi che si stavano addensando all’orizzonte. Partita dai due volti, lenta in avvio, più godibile nella ripresa, con la Nestor che passa prima su punizione dell’ex Padiglioni e concretizza poi con gran goal di Magionami, che coglie l’incrocio con tiro teso e preciso. Il Todi con questo risultato rischia di perdere primato e qualificazione e cerca quindi un goal che possa renderli tranquilli, ma Marinacci fa il fenomeno e lascia inviolata la sua porta. Dopo il 90esimo il Todi tira un sospiro di sollievo: né i punti, né la differenza reti le garantiscono il passaggio, ma è un goal in più segnato rispetto al Gm10 che le consente di festeggiare. I ragazzi di mister Anelli possono guardare al campionato con un po’ più di ottimismo: domenica prossima si parte ospitando il neopromosso Clitunno Calcio. Partire con il piede giusto è un obbligo.

Sul fronte Villabiagio, altre note positive: vittoria e seconda posizione nel girone, niente qualificazione, ma almeno una buona prestazione a chiudere la competizione nazionale. Contro il San Sisto serve un’inzuccata di Vignali – appena entrato – per portare a casa 3 punti sacrosanti, dopo aver preso a pallonate gli avversari per tutti i 90 minuti. Biscaro Parrini, attaccante di qualità e quantità del Villabiagio ci prova, sbaglia, tira e tenta ancora: alla fine sbaglia anche un rigore. Ci vogliono 88 minuti per scardinare la difesa del San sisto, ma alla fine la vittoria arriva. A conti fatti la sconfitta con l’Angelana costa carissima al Villabiagio, visto che sono gli stessi assisani a passare il turno con 3 punti di vantaggio sui marscianesi: non a caso si fa un gran parlare della formazione di mister Scattini. Anche per i ragazzi di Grilli l’attenzione vola adesso al campionato: domenica ospiteranno i perugini del San Marco.